Elio e le Storie Tese tornano in grande stile con la ripubblicazione dei primi tre album Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu, Italyan Rum Casusu çikti e Esco dal mio Corpo e ho molta paura, col sottotitolo Mal Presenta Elio e Le Storie Tese. Pur essendo una rimasterizzazione e rimiscelazione dei suddetti dischi, gli EELST hanno creato, ancora una volta, un espediente geniale per spiegare il motivo dell’iniziativa: la scoperta di un mondo parallelo in cui il loro manager era Mal dei Primitives, gallese di Llanfrechfa interprete di successi degli anni ‘60 quali Furia cavallo del West.

Una dimensione parallela rivelatasi la protagonista assoluta, insieme a Elio e Le Storie Tese e Mal, di una conferenza stampa con le sembianze di uno spettacolo del teatro dell’assurdo.

Nell’universo parallelo ho cominciato la mia carriera negli anni ‘60” confessa Mal “ma mi ero stufato. Volevo fare qualcosa di nuovo, di diverso, volevo produrre un gruppo da portare al successo. Quindi ho trovato questo gruppo che si chiamava Stefano e i suoi amici a Milano, li ho visti suonare e ho pensato che sarebbero stati grandissimi. Occorreva, però, cambiare stile, modo di vestire e nome per diventare più forti dei Beatles e dei Rolling Stones”. Gli fanno Rocco Tanica e Elio “Beatles e Rolling Stones, nell’universo parallelo, fanno cagare. Mentre noi, in questo mondo, siamo bravi e basta”. Mondi diversi, ci tiene a precisare il bassista Faso, significa soprattutto esistenze diverse “Nell’altra dimensione siamo ricchissimi e molto più interessanti, è stato molto avvincente scoprire cosa ci succede nella carriera parallela grazie a Mal. Per esempio, Rocco Tanica riceve un container pieno di fighe, gli viene consegnato e poi decide cosa farne. Cesareo, invece, si droga tantissimo come Keith Richards”. E Cesareo, non può che confermare: “Nell’altro mondo sto galleggiando in piscina a faccia in giù ma mi sono attrezzato con un buon respiratore e mascherina. Aspetto eventi in quella posizione”.

In mezzo a tutto il delirio, però, non c’è da tralasciare l’importanza di questa rimasterizzazione: come sottolinea Tanica, l’idea è nata dall’esigenza di conferire una migliore esperienza sonora e nuova vita a brani storici quali Pipppero e Nubi di ieri sul nostro domani odierno (Abitudinario), grazie alla tecnica avanzata di oggi rispetto alle registrazioni avvenute tra il 1989 e il 1993. Nei tre CD, una gradita sorpresa: tre DVD, uno per disco, contenenti immagini inedite risalenti all’epoca dell’uscita originaria degli album, raccolte dal primo produttore - nella vita reale - della band milanese Claudio Dentes e assemblate dal regista Davide Fara. Ma non solo: vediamo dipanarsi un racconto in cui avviene, tra le altre cose, il punto di svolta della carriera di Elio e Le Storie Tese - ovvero quando i locali smettono di pagarli in pizza e birra e iniziano con le lire. Infine, una serie di testimonianze importanti come quelle di Mal e della modella di intimo Tatiana Barbashova in vece di Mal, la quale conferisce, grazie alle sue mises in biancheria, un aspetto ancora più intimo al tutto.

Tra una domanda sul golf a Mal, una sulle canzoni a tematica calcistica agli Elio e Le Storie Tese e la curiosità trendy del momento riguardo l’epoca storica da poter rivivere “L’hanno già detto ‘42? che poi, il ‘43 è stato molto più movimentato”, sul finire finalmente si fa luce sul futuro del gruppo. Porteranno in tour i tre dischi? “Non lo sappiamo, inizialmente abbiamo voluto smentire il nostro scioglimento però, a un certo punto, abbiamo pensato che non sarebbe male separarci. Volete mettere quanto guadagneremmo in più portando cinque progetti laterali? Quindi sì, ci dividiamo…tutto l’incasso. Però una cosa la possiamo dire: il nuovo cantante dei Dear Jack è Mangoni!”

Qui di seguito, trovate il video “Il primo giorno di scuola”, singolo inedito degli EELST pubblicato il 4 settembre.

Aggiornato:

Scrivi un commento